Regno Unito, un UFO uccide le pecore

    Un allevatore di pecore, non l’unico a Shrewsbury, Regno Unito, sostiene che le sue pecore siano state attaccate, mutilate ed uccise da UFO, che si divertirebbero ad eseguire macabri interventi chirurgici con una tecnologia “non umana” su questi poveri ovini.
    Le mutilazioni animali non sono una novità: in tutto il mondo si è assistito a bestiame orrendamente mutilato per motivi del tutto sconosciuti, e con tecnologie che spesso lasciano esterrefatti. Ma generalmente si tratta di mucche, anche se non è raro che a subire mutilazioni ed orridi interventi chirurgici sia altro bestiame, come pecore e capre.

    E di pecore si tratta per Phil Hoyle, 53 anni, che per oltre una decade ha subito mutilazioni al proprio bestiame da quelli che lui sostiene siano visitatori provenienti dallo spazio. Sono state trovate pecore con fori in corrispondenza del cranio, con organi interni rimossi chirurgicamente, o pezzi di carne asportati con accuratezza, con tanto di ferite cauterizzate.

    Hoyle sostiene che il suo allevamento, come quelli di molte altre persone della regione, si trovi in un corridoio aereo lungo oltre 70 km, da Shrewsbury a Powys, nel quale si vedono spesso fenomeni inspiegabili, luci notturne, e velivoli di natura sconosciuta.
    Questo allevatore sostiene non solo di aver ritrovato il proprio bestiame mutilato, ma di aver anche assistito in diretta ad alcune delle operazioni chirurgiche effettuate dagli UFO.

    “La loro tecnologia è spaventosa” afferma al The Sun, che di certo non è il massimo per validità della informazioni, anzi. Ma c’è da dire che, in effetti, Shrewsbury è abbastanza nota nell’ambiente dell’ufologia per via dei suoi ripetuti avvistamenti. Nel 2007, secondo il Ministero della Difesa britannico, Shrewsbury è stata in cima alla classifica per il numero di avvistamenti ufologici, davanti a Cardiff e Liverpool. Sono stati avvistati convogli di sfere luminose, luci arancioni in formazione che si muovevano ad elevata velocità, ed una varietà di fenomeni che di certo rendono la località interessante dal punto di vista ufologico.
    Forse il miglior avvistamento è quello che ha visto diversi globi di luce formare due cerchi concentrici, che si muovevano l’uno in senso orario e l’altro anti-orario, cambiando direzione del moto a cadenza regolare.

    Sul posto sono anche intervenuti 15 membri della Animal Pathology Field Unit, che sostengono di aver assistito anche loro all’intervento di diversi UFO durante la notte, UFO che proiettavano un raggio luminoso sulle pecore, le quali venivano ritrovate mutilate o uccise.

    Certo, non ci sarebbe da fidarsi del “The Sun”. Ma la zona pare ufologicamente interessante, e le mutilazioni animali sono un fenomeno che ormai è balzato alla cronaca più di una volta. Sarà vero? Sarà solo una delle tante baggianate del tabloid inglese, per il quale è sempre il 1° Aprile?