Video Shock: Troupe di giornalisti uccisa in Iraq da militari Usa, episodio nascosto per 3 anni

Video shock: giornalisti uccisi

L’episodio viene alla luce a distanza di tre anni dall’accaduto, reso noto attraverso la pubblicazione del video relativo sul sito “Wikileaks.org”. Il 12 luglio 2007 i piloti di due elicotteri americani Apache in volo su Bagdad, scambiando per armi i teleobiettivi e le macchine da presa di un gruppo di reporter, apre il fuoco secondo le regole di ingaggio in guerra, uccidendo Namir Noor Eldeen, reporter dell’agenzia Reuters a Bagdad, il suo autista Said Chmagh e altre 10 persone che facevano parte della troupe.

Nel filmato reso noto dal sito “Wikileaks.org”, che lo ha ricevuto da una fonte al momento tenuta segreta, è possibile vedere il gruppo di civili che cammina con alcune macchine fotografiche e grandi zoom sulle spalle: al momento in cui uno di loro, guardingo, si abbassa per controllare cosa accade oltre un muro, l’elicottero americano apre il fuoco sul gruppo di persone.

La versione ufficiale rilasciata dal governo americano parla di un intervento attuato a protezione di una pattuglia statunitense che sarebbe stata “minacciata” dal gruppo di giornalisti, i quali, come precisa il rapporto, non avrebbero fatto niente per farsi riconoscere come tali.

Guarda il video: Collateral Murder – Iraq – 12 July 2007

Emiliano Tarquini