Totti: Occhio sugli arbitri, in passato si è avverato quello che mi era stato prennunciato

Totti preoccupato dagli arbitraggi sospetti

All’interno della consueta rubrica pubblicata su ‘Il Corriere dello Sport’, il capitano della Roma Francesco Totti, oltre a caricare la squadra in vista delle ultime tre partite di campionato, ha lanciato un chiaro messaggio ai naviganti in merito alle polemiche arbitrali successive alla direzione di Damato in Roma-Sampdoria. “La sconfitta con la Samp non ci voleva proprio, soprattutto per come è maturata, dopo un primo tempo spettacolare, con tante occasioni da gol. Ora dobbiamo guardare avanti, senza pensare a quello che accade, il nostro dovere è quello di cercare di vincere e poi vedere quello che succede, anche se la partita chiave credo che sia Atalanta-Bologna, perché la Lazio, giocando in serata, avrà la possibilità di conoscere il risultato in anticipo e potrà sapere se le sue possibilità di salvezza saranno minori o maggiori. In questo periodo ho letto tante dichiarazioni da parte di tutti nei miei confronti. Nella mia carriera ho sempre preferito far parlare i fatti e aspettare che questi maturassero. Guarderò tutto con maggiore attenzione nello svolgimento delle prossime partite, nelle direzioni arbitrali, come già ho fatto in precedenza, sia quando ho giocato che quando sono rimasto fuori per infortunio. Restare in silenzio non vuol dire non vi­gilare su quello che accade in campo, anche quei particolari che soltanto chi gioca può cogliere nel corso di una partita. Mi sono venute in mente tante vicende e momenti vissuti negli anni scorsi, quando il presidente Franco Sensi, in alcune interviste o anche nei colloqui privati tra noi, aveva parlato di alcuni episodi che sarebbero accaduti e puntualmente tutto ciò nel corso del tempo si è avverato. Come? Basta andare a riascoltare alcune vecchie interviste o conferenze stampa, per le quali sia io che il presidente siamo stati sanzionati e deferiti, ma poi si è verificato esattamente quello che noi avevamo previsto – ha detto Totti prima di rituffarsi sul campionato -. Ma andiamo avanti, chiudiamo queste partite con passione, spirito di sacrificio e professionalità. Ricordo a tutti che qualsiasi vittoria ottenuta con la maglia della Roma lascia un segno indelebile nel cuore e nella mente. Penso che questo sia l’unico vero motivo per crederci fino alla fine. Anche in questa trasferta a Parma saremo accompagnati da tanti nostri tifosi. Loro ci hanno chiesto sempre la vittoria e questo li fa rendere unici come la squadra per la quale sono tifosi. Sono sempre stati da stimolo per le nostre vittorie… e solo per le nostre vittorie”.