Lippi ha deciso, domani le convocazioni mondiali

    E’ un Marcello Lippi carico come non lo si vedeva da tempo quello che si presenta davanti a taccuini e telecamere alla conferenza stampa di presentazione del ririro premondiale, in programma al Sestriere dal 23 maggio al 4 giugno. Il tecnico viareggino intende fare chiarezza su alcuni punti chiave e sintetizza in un concetto il suo pensiero: ” Niente sorprese per la lista dei convocati, ho già deciso tutto”. Idee chiare e precise per il ct azzurro che già domani renderà nota la lista dei trenta azzurri per il Mondiale. Importante precisazione sul romanista Totti: ” Il calcio a Balotelli nella finale di Coppa Italia non ha assolutamente influito sulle mie valutazioni, domani saprete”. A chi gli ricorda che siamo i campioni del mondo in carica Lippi ribatte: “Sento una forte responsabilità, essere il commissario tecnico della Nazionale italiana comporta un peso enorme, intorno a noi c’è tanto interesse e tanta attesa. Ma al tempo stesso ho gran voglia di fare bene, non fosse stato così, sarei rimasto a casa”. Capitolo Juve. C’è chi continua ad indicarlo come prossimo allenatore dei bianconeri. Anche in questo caso la risposta del tecnico non si fa attendere: “Il mio nome quale futuro allenatore della Juventus è venuto fuori troppo  spesso a sproposito. Giocatori della Juve bolliti? Non sono preoccupato per la stagione negativa della Juve, preferisco così anzichè avere giocatori che hanno già centrato tutti i loro obiettivi”.  In sostanza l’ultimo dubbio, dando per scontata l’esclusione di Totti è tra il napoletano Quagliarella e Giuseppe Rossi del Villareal, con il primo ampiamente favorito.

    Carlo Larini