Google: intercetta per errore dati personali

In un periodo di crescenti preoccupazioni per i sistemi con cui i siti web gestiscono i dati privati degli utenti, il colosso Google ha annunciato di aver raccolto per errore informazioni personali comprensivi di password e messaggi email, con il sistema di fotoripresa delle strade del mondo di Google Map.

L’ azienda di San Francisco, in evidente imbarazzo per l’ accaduto, ha prontamente  annunciato di aver   avviato immediatamente una collaborazione con le autorità di regolamentazione di Stati Uniti, Germania, Francia, Brasile e Hong Kong, per smaltire i milioni di dati privati raccolti per errore da reti WiFi non protette. Assicurando di non averli mai usati.

valeria pirozzi