India, i ribelli maoisti fanno esplodere un autobus. Almeno 40 le vittime

In India i ribelli maoisti hanno fatto esplodere una mina al passaggio di un autobus, nello stato centrale indiano del Chhattisgarth. Il mezzo, che secondo quanto riportato dal Times of India aveva a bordo vari poliziotti e decine civili, era diretto a Sukma, nel distretto meridionale del Dantewada. Le vittime dell’attentato sarebbero almeno 40, mentre altre sette persone sarebbero rimaste gravemente ferite.

Il distretto del Dantewada costituisce una tradizionale roccaforte maoista: in questa stessa zona, il 6 aprile scorso, i ribelli hanno ucciso in un agguato ben 76 agenti della polizia speciale. In questi mesi i guerriglieri hanno intensificato gli attacchi, poiché nell’ultimo periodo dello scorso anno il governo nazionale ha sferrato un’offensiva nelle foreste del ‘corridoio rosso’ -cioè in quella parte del territorio indiano in cui la guerriglia maoista è più diffusa-, che si snoda lungo il nord e l’est del paese.

Tatiana Della Carità