Calcio: Abete risponde a Calderoli, “Sempre attenti ai costi”

Il presidente della Federcalcio Abete precisa che nel bilancio della Federazione c’è un capitolo dedicato a costi e ricavi di Mondiali ed Europei. Gli azzurri riceveranno denaro soltanto nel caso in cui dovessero finire il campionato tra le prime tre classificate

ROMA – “Il dibattito che si è aperto sui premi degli azzurri mi sembra un dibattito più di politica in senso stretto che non di politica sportiva. C’è stata grande attenzione soprattutto da parte dei quotidiani politici e non di quelli sportivi. Naturalmente noi siamo in linea con la politica che fa il Coni”

Il presidente della federcalcio, Giancarlo Abete, risponde così, dai microfoni di Radio Anch’Io Lo Sport, alla polemica innescata dal ministro della Semplificazione legislativa Roberto Calderoli.

Il presidente della Federcalcio ha anche sottolineato che “nel bilancio della Federazione c’è un capitolo dedicato a costi e ricavi di Mondiali ed Europei e in queste sezioni siamo in attivo” e che “le risorse per i giocatori verranno da ricavi connessi al Mondiale”.

Emiliano Stefanelli