Calciomercato Juve, Criscito ritorna a Torino

Il mercato estivo della Juventus sembra davvero un rompicapo. Soprattutto se ci si limita a prendere in considerazione le operazioni portate avanti in queste settimane sull’amato suolo italico. Una marea di comproprietà da risolvere, da sfruttare e da far pesare in sede di contrattazioni. Il triangolo più caldo fino a ora è quello Genoa-Torino-Bari: tanti giocatori coinvolti e tante operazioni da risolvere entro il 25 giugno, giorno limite prima di andare alle famigerate buste. Gli obiettivi della Juve sono sostanzialmente tre: portare a casa Leonardo Bonucci, riportare alla base Domenico Criscito e inserire nelle operazioni alcuni giovani da valorizzare come De Ceglie e Lanzafame. Questi ultimi, soprattutto, sarebbero importantissimi secondo quanto scrive oggi la Gazzetta dello Sport per convincere Preziosi e il Genoa a risolvere la seconda parte della comproprietà di Bonucci a favore della Juventus. Per quanto invece riguarda il Bari, la seconda metà di Almiron più Giovinco (prestito? comproprietà?) dovrebbero bastare per avere il via libera.

Ma la sorpresa di giornata è quella che riguarda Mimmo Criscito, cresciuto nel vivaio Juve ma diventato grande in maglia Genoa, tanto da guadagnarsi la chiamata di Lippi per il Sud Africa. Per lui, come per Palladino del resto, Juventus e Genoa stanno pensando di rinnovare le comproprietà facendo tuttavia rientrare il difensore a Torino e lasciando il fantasista a Genova. Morale: De Ceglie, Lanzafame e Palladino in maglia Grifone con Bonucci e Criscito che ritroverebbero i compagni di Nazionale Buffon e Chiellini all’ombra della Mole.

Tuttojuve.com