Il Quirinale sul caso Brancher: “Per lui nessun legittimo impedimento”

Il ministro Aldo Brancher

il Quirinale ammonisce il neo ministro per l’Attuazione del Federalismo Aldo Brancher,  che ha annunciato ieri il ricorso al legittimo impedimento per evitare di doversi presentare in aula nello stralcio del processo per il tentativo di scalata della Banca popolare di Lodi alla Banca Antonveneta. Il ministro, accusato di appropriazione indebita, ha richiesto la sospensione del procedimento fino al 7 ottobre prossimo, dichiarando di non potersi presentare in aula perché occupato nell’organizzazione del nuovo Ministero. Ma oggi arriva la smentita di questo presunto impegno da una fonte a dir poco autorevole. Una nota del Quirinale precisa infatti che “non c’è nessun nuovo Ministero da organizzare, in quanto l’on. Brancher è stato nominato semplicemente ministro senza portafoglio”, considerazione che sgretola del basi su cui il ministro si è appellato al legittimo impedimento.

Tatiana Della Carità