Maroni e Lega Nord, la mozzarella è stata inventata dai Longobardi

Va bene: raccontiamo anche questa frottola, ossia la mozzarella è padana. In questo paese che ha mandato la Lega al governo e ce la tiene pure, ormai si può dire di tutto: ci si può “pulire il culo” con il tricolore; si vieta l’esecuzione dell’inno di Mameli, ci sono le pagliacciate odiniche e celtiche dal rigore storico pari ad un peto puzzolente. E ora la mozzarella è stata inventata dai Longobardi.

Il guaio è che l’ ennesima sparata tragico-ridicola l’ ha detta Roberto Maroni parlando all’ Auditorium Gaber di Milano. Il ministro ha ricordato i suoi numerosi viaggi a Caserta, almeno uno al mese, per riunioni tecniche per il contrasto della camorra: «lo storico Arrigo Petacco, che vi consiglio di leggere – ha detto il ministro dell’Interno dal palco – mi ha raccontato che la mozzarella italiana l’hanno portata giù i longobardi, l’abbiamo inventata noi, ma ve lo dico col beneficio del dubbio…».

Non sono mancate le reazioni, tra cui quella di Vito Amendolara, neo consigliere del presidente della Giunta regionale campana, delegato all’Agricoltura, non ha dubbi e replica così al ministro Maroni. «Prima gli spaghetti, poi la pizza, ora la mozzarella – aggiunge Amendolara – questa ricerca spasmodica di accreditarsi l’origine di prodotti tipici può fare piacere perchè evidentemente sono molto appetiti dai consumatori; non so se la mozzarella l’abbiano portata giù i Longobardi – occorrerebbe una rigorosa ricerca storica – so, però, che il latte di bufala campana, l’ingegno e l’operosità dei trasformatori fanno della mozzarella campana dop un prodotto conosciuto, apprezzato e gustato in tutto il mondo. Insomma l’oro bianco è targato Campania». Amendolara spiega che il 90% della mozzarella di bufala dop viene realizzato in Campania, esiste poi un disciplinare che ne certifica la qualità. «Insomma – conclude – ammesso che l’origine sia riconducibile al Nord, oggi la mozzarella dop può essere fatta solo in Campania ed in alcune limitate aree vicine».

Ad ogni modo, per fare la storia con i metodi leghisti, è bene sapere che i Longobardi vengono dalla Calabria: anche noi lo diamo con il beneficio del dubbio. Per cui il duomo di Milano ha nel suo Dna Catanzaro…

Gianni Cipriani