Caso di Chieri: Uccide due donne nello stesso modo. Era sotto inchiesta per stalking

Maria Montanaro, la prima vittima

Arriva una seconda vittima dopo la donna uccisa questa mattina a Riva di Chieri. Si è conclusa tragicamente, la vicenda di Gaetano De Carlo, 55 anni, carrozziere residente in Lombardia. Divorziato e con una figlia, aveva già alcuni precedenti per minacce.

Una giornata di ordinaria follia omicida, la sua, che si è conclusa con il suicidio. Nel giro di poche ore, De Carlo ha assassinato due donne con cui aveva avuto una relazione. La prima vittima si chiamava Maria Montanaro, aveva 36 anni e viveva a Riva di Chieri, vicino a Torino. Era un grafico presso una piccola tipografia. Pare si fosse trasferita in campagna da poco proprio per lasciarsi alle spalle la turbolenta relazione con De Carlo. Lui non si era rassegnato all’allontanamento della donna.

I vicini di casa hanno trovato la donna agonizzante e hanno chiamato i soccorsi. Maria Montanaro è stata condotta presso l’ospedale Molinette di Torino, ma è morta poco dopo il ricovero. Poche ore dopo, a Rivolta d’Adda, il secondo omicidio. La vittima, Livia Balcone, aveva 42 anni e anche lei un passato da ex di Gaetano De Caro. Livia aveva avuto una bambina con un altro uomo e ed era perseguitata da mesi proprio da de Calrda tempo era vittima di stalking proprio da parte di De Carlo.  L’uomo le ha sparato alla testa mentre si trovava in auto Inutili i tentativi di rianimazione a l’intervento dell’elisoccorso di Bergamo. La donna è morta da lì a poco.

Gaetano De Caro si uccide con un colpo alla testa esploso con la stessa arma, la pistola calibro 7,65, poco dopo.

Emiliano Stefanelli