Lecce: Litiga con la moglie e uccide il figlio di 2 anni

Durante un violento litigio con la moglie, un giovane di 25 anni ha strangolato il figlioletto di due anni e poi ha tentato di togliersi la vita tagliandosi le vene. Il tragico accaduto si è svolto in località Torre San Giovanni, nel Leccese. Secondo le prime indagini, l’omicida durante una violenta lite familiare, ha messo le mani intorno al collo del figlioletto, strangolandolo. Una volta che si è reso conto di ciò che aveva fatto, sì è tagliato le vene. Il tentativo di suicidio è fallito e l’uomo non è in pericolo di vita.

Emiliano Stefanelli