Sri Lanka, alla scoperta di un paese lontano

    La Repubblica Democratica Socialista dello Sri Lanka, più semplicemente conosciuta come Sri Lanka è un piccolo stato insulare asiatico.

    Per la sua forma particolare e la vicinanza alla costa indiana è stata soprannominata lacrima dell’India.

    La sua capitale amministrativa è Sri Jayewardanapura Kotte (un nome che è uno scioglilingua!) ed è situata alla periferia dell’antica capitale e città più popolosa del paese: Colombo.

    Lo Sri-Lanka è una meta tutta da scoprire piena di spiritualità e antiche tradizioni, un’immersione nel trascendente e nell’ascetico grazie anche al contatto pieno e diretto con la natura selvaggia.

    Isola di profumi e di spezie, luogo incantevole circondato da bellezze naturali incontaminate, città e luoghi suggestivi tutti da visitare, questo è lo Sri Lanka e molto altro ancora.

    Ma questa meta turistica non è solo luogo di spiritualità e religione è anche posto perfetto per fare shopping e per starsene tranquilli ad oziare in qualche lussuoso resort.

    Una volta atterrati, consigliamo come prima cosa la visita della città sacra di Kandy e più precisamente di andare al Giardino Botanico e al Tempio del Dente di Buddha.

    I vostri occhi si troveranno di fronte l’incantevole scenario delle cerimonie religiose in onore del Buddha con numerosi pellegrini vestiti di bianco che portano frangipani e fiori di loto.

    Degni di nota sono anche gli spettacoli d’intrattenimento fatti in loco a colpi di danze e balli tradizionali.

    Altro luogo affascinante che consigliamo vivamente, è la scoperta di Habarana dove saranno possibili effettuare visite facoltative e safari sul dorso di imponenti elefanti, immersi nella foresta tra la fitta vegetazione.

    La sensazione che si prova cavalcando quegli enormi pachidermi di oltre 5 mila chili a tre metri d’altezza è qualcosa d’indescrivibile.

    Ci si sente, al contempo stesso, in balia dell’animale mastodontico a causa della sua facilità estrema a spostarci e trasportarci neanche fossimo delle formiche!

    Ma al loro dorso ci si sente anche stranamente potenti. Dopo aver viaggiato a lungo sopra di essi, s’instaura un rapporto di fiducia reciproca quasi simbiotico. Insomma consigliamo di fare questa esperienza, ne vale davvero la pena.

    Tornando ai luoghi più belli della “lacrima dell’India”, da non perdere Anuradhapura, la prima capitale dello Sri-Lanka, che vanta il Sacro Albero Del Bo, l’albero più antico del mondo e di importanza fondamentale per la religione buddhista.

    Si tratta infatti del figlio dell’albero sotto cui il Buddha raggiunse l’illuminazione. L’escursione a Sigiriya è poi d’obbligo.

    Sigiriya è una fortezza rocciosa inespugnabile, dichiarata dall’UNESCO patrimonio dell’Umanità. Situata in cima ad una roccia di 200 metri d’altezza, è caratterizzata da affreschi rupestri e giardini acquatici.

    L’’antica città di Polonnaruwa è il “fiore all’occhiello” del paese asiatico.

    Polonnaruwa oggi è infatti uno dei siti archeologici dello Sri Lanka meglio conservati, ed è stata inserita, anch’essa, nel 1982 tra i patrimoni dell’umanità riconosciuti dall’UNESCO.

    Durante il percorso in direzione della città di Colombo, sarà di estremo interesse effettuare una sosta all’Orfanotrofio degli Elefanti per assistere al tenero momento del pasto dei piccoli Dumbo.

    Giunti a Colombo ci saranno un bel pò di cose da vedere: la Torre dell’ Orologio, un ex faro, la residenza del Presidente, il quartiere del Forte, situato a Nord e centro commerciale della città; Galle Face Green, ossia un vasto spazio verdeggiante sul mare e situato a sud; Cinammon Gardens, il luogo più alla moda di Colombo; il quartiere Pettah Bazaar a est.

    Al termine del viaggio, lo Sri Lanka vi rimarrà per sempre dentro il cuore insieme alla sua incredibile magia.

    Fabio Porretta