Gli auguri della tifosa Ellen Hidding: ‘Hup Hup Holland’

Ha vissuto la semifinale in rigoroso silenzio, nonostante fosse in diretta radiofonica, salvo poi urlare di gioia dopo il triplice fischio finale. Ellen Hidding, olandese di nascita ma italiana di adozione, non nasconde l’entusiasmo nel poter vedere la sua nazionale in corsa per il titolo di campione del mondo dopo la vittoria sull’Uruguay.

”Abbiamo commentato la partita in radio insieme con la Gialappa’s – racconta la conduttrice, divenuta famosa proprio grazie alla partecipazione al programma del trio comico ‘Mai dire gol’ -. Tutti si chiedevano dove io fossi perche’ ero in completo silenzio, concentrata solo sull’Olanda. Quando abbiamo segnato il gol del vantaggio finalmente ho potuto rilassarmi. Nel finale, pero’, sono tornata in silenzio, ero tesissima. Il recupero era ormai finito ma l’arbitro sembrava non volesse fischiare e l’Uruguay ha rischiato di segnare il 3-3”.

L’incubo della rimonta e’ poi sfumato dopo il triplice fischio finale, consegnando all’Olanda il passaggio alla finalissima di domenica. ”La partita contro il Brasile l’avevo vista in Olanda, perche’ ero a casa – ricorda la Hidding -. Tutti pensavano che i sudamericani erano troppo forti per noi, erano convinti di uscire contro i favoriti del torneo. Poi invece alla fine abbiamo vinto. Proprio per la grande prestazione contro il Brasile, si temeva che l’Olanda arrivasse all’appuntamento con l’Uruguay troppo rilassata”.
Ad ormai pochi giorni dalla conclusione del torneo iridato, e’ il momento anche di fare qualche bilancio. Wesley Sneijder sara’ quasi certamente l’icona indelebile di Sudafrica 2010, grazie alle sue invenzioni e ai suoi gol. Ma l’ex modella Hidding elogia anche altri due giocatori fondamentali degli Orange: ”A me sono piaciuti tantissimo anche van Bronckhorst e Robben, sono fortissimi”.

Ed infine una promessa ai propri fan e a tutti i tifosi dell’Olanda: ”State tranquilli, se vinciamo il Mondiale non mi spoglio, perche’ non e’ nelle mie corde. Pero’ magari per un giorno posso vestirmi come un tulipano – promette la Hidding -, o con il vestito tipico di un’olandesina con la parrucca e le treccine e vado in giro per Milano a vendere formaggi. Per il momento posso solo dare l’in bocca al lupo alla nazionale: ‘Hup Hup Holland’ ”.

Ansa