Sempre più mamme over 40: cambia l’età fertile

Niente più ansie per il cosiddetto “orologio biologico” tanto diffuso nel gergo dei trentenni di oggi. Emblema di questa inversione di tendenze, una Monica Bellucci, in splendente forma, che conferma la regola: sempre più donne affrontano la prima gravidanza over i 40. A dare conforto a questa tesi, giunge uno studio dei ricercatori dell’Università di Sheffield, pubblicato dalla rivista The American Naturalist, in cui si afferma che nelle prossime generazioni ci potrebbero essere sempre più mamme over 40 grazie alla selezione naturale.
Dallo studio, che ha preso in esame i registri dei matrimoni di c.a. 1.600 donne in Finlandia tra il 1700 e il 1800, si evince che in questo periodo le donne si sposavano e avevano figli molto presto, ma nella maggiore parte dei casi rimanevano vedove poco dopo i 35 anni. E dunque,  secondo lo studio, nel risultato “genetico” erano favorite le donne capaci di procreare da giovani, mentre le donne che potevano avere i geni per diventare mamme oltre i 40 non ne avevano la possibilità. “Nelle società moderne, invece – ha spiegato Duncan Gillespie, uno degli autori della ricerca- la maternità inizia in età avanzata, perché il matrimonio avviene più tardi. La selezione naturale quindi favorisce le donne capaci di diventare mamme più tardi. Questo potrebbe portare in diverse generazioni ad avere più donne capaci di generare figli dopo i 4o” .
Un fenomeno in atto e in crescita nelle società occidentali sebbene in Italia l’età della menopausa sia sempre la stessa, dichiarano gli esperti. Secondo i dati Istat, negli ultimi 15 anni, il numero delle donne che hanno figli dopo i 40, si è triplicato tra il 1995 e il 2008: da 12383  sono diventate 32578, pari al 5,7% del totale.

C.D.