Milano, droga nelle discoteche dei vip: corruzione e tangenti per favorire i proprietari

Spaccio in discoteca, nei locali-culto delle notti milanesi. Il Gip del Tribunale di Milano ha emesso un’ordinanza di misura cautelare nei confronti di 5 persone: 3 sono collegate collegate alla proprietà delle note discoteche milanesi «Hollywood» e «The Club» (vedi foto), per agevolazione dell’uso di sostanze stupefacenti e le altre 2 hanno colpito un funzionario ed un componente di una commissione comunale per concussione, corruzione e falsità materiale: la Squadra mobile della questura di Milano, nelle prime ore della giornata, ne ha eseguite 4.

Le indagini, avviate nel maggio del 2007, si sono sviluppate in due distinti filoni: il primo ha riguardato lo spaccio di droga all’interno dei locali notturni nei quali i tre destinatari della misura cautelare consentivano il consumo di cocaina nelle aree riservate; il secondo filone ha, invece, documentato episodi di concussione, corruzione e falsità materiale commessi da un funzionario comunale e dal componente la commissione per favorire i proprietari in occasione dei controlli amministrativi.

LaStampa