Roma, accordo Sensi-Unicredit per l’azzeramento dei debiti. Comprare la cosietà giallorossa costerà 150 milioni di euro

ROMA – Nuovo passo avanti nella trattativa per il cambio di proprietà dell’AS Roma. Secondo quanto riferisce l’Ansa, Rosella Sensi e la banca UniCredit avrebbero firmato l’accordo per l’azzeramento del debito della Italpetroli. Per il club giallorosso è prevista la costituzione di una nuova società, la Newco Roma, in cui confluirà il 67% della società: l’Unicredit avrà il 49% ed i Sensi il 51%, cosicchè la banca non sarà costretta a portare avanti un’OPA: l’ormai ex presidentessa gestirebbe gli affari del club finquando non si troverà un compratore. Da oggi quindi la banca-advisor Rothschild si occuperà della ricerca del compratore: il prezzo della Roma si aggirerebbe intorno ai 150 milioni di euro.

Calciomercato.it