Chrysler, Marchionne: “Le coraggiose decisioni di Obama ci hanno salvato”

L'amministratore delegato di Fiat e Chrysler Sergio Marchionne

“E’ grazie alle coraggiose decisioni (del presidente americano Barack Obama) che Chrysler è riuscita a sopravvivere e a prosperare, poco più di un anno dopo l’amministrazione controllata”. Lo ha detto l’amministratore delegato Sergio Marchionne, come si legge nella trascrizione del discorso del numero uno di Chrysler e Fiat durante la visita di Barack Obama allo stabilimento di Jefferson North a Detroit. L’amministratore delegato – in maglione e camicia, mentre Obama era in camicia e cravatta – aveva poco prima accompagnato il presidente americano a visitare la fabbrica e quest’ultimo, accolto da circa 1.500 dipendenti, aveva autografato una delle vetture. Una delle lavoratrici dell’impianto ha per l’occasione esibito una t-shirt con il viso di Obama e sotto la scritta “un sogno si è avverato”. Marchionne, come si legge dal Detroit Free Press, il quotidiano di Detroit, si è detto “onorato di ricevere la visita del presidente” allo stabilimento , dove è stato di recente aggiunto un secondo turno produttivo e, con esso, circa 1.100 posti di lavoro.

Fonte: Apcom