Ambiente, catena umana “No nucleare” di Goletta Verde a Montalto di Castro

Blitz di Goletta Verde di Legambiente a Marina di Montalto di Castro. Una catena umana antinucleare sulla spiaggia lunga e colorata e’ stata la manifestazione organizzata in quella che fu la culla del movimento antinuclearista italiano, “per ribadire un deciso ‘No’ all’ipotesi del ritorno delle centrali atomiche in Italia.
Il nucleare e’ una scelta pericolosa, retrograda e antieconomica”, come si legge in una nota.
Al suono della sirena della Goletta Verde di Legambiente i partecipanti alla catena umana, fra i quali molti bagnanti mobilitati sul momento, hanno simulato uno scenario post-atomico, accasciandosi sulla sabbia, dove campeggiavano sparsi alcuni grandi fusti con il simbolo della radioattivita’. Oltre alle associazioni e comitati locali, tra i quali il Comitato antinucleare di Garigliano e le associazioni Tana libera tutti e Assopaguro, alla catena ha partecipato anche il sindaco di Montalto di Castro. “Oggi rilanciamo l’azione contro il nucleare – dice il presidente di Legambiente Lazio Lorenzo Parlati – siamo pronti a vincere di nuovo e saremo noi a informare i cittadini dei rischi e dei problemi”. La catena sulla spiaggia di Montalto e’ stata una ‘prova generale’ della ben piu’ grande ‘catena umana contro il nucleare anche nel Lazio’ che, sospinta da diverse migliaia di adesioni sul gruppo Facebook, e’ annunciata per il prossimo autunno, con l’ambizioso obiettivo di coprire tutti i 170 km tra il sito di Borgo Sabotino e quello di Montalto di Castro, entrambi coinvolti nei nuovi piani nucleari del governo.

Fonte Agi