Pakistan, quasi mille vittime a causa delle inondazioni e dall’arrivo del colera

E’ di oltre 900 morti il bilancio provvisorio delle piogge monsoniche che hanno colpito la regione di Peshawar, nel nord-ovest del Pakistan. Lo hanno riferito le autorità locali sottolineando che tra gli sfollati, oltre un milione secondo le Nazioni Unite, sono stati registrati i primi casi di colera nella valle di Swat. “Le squadre di soccorso hanno trovato 62 nuovi corpi privi di vita nelle città di Peshawar, Charsada e Nowshera, che porta il bilancio a oltre 900 morti”, hanno riferito fonti locali. La protezione civile, sotto-equipaggiata, ha enormi difficoltà a raggiungere i villaggi: fiumi in piena, strade interrotte, difficoltà nelle comunicazioni. La televisione pachistana ha mostrato immagini di gente sui tetti, persone aggrappate ai recinti per evitare di essere trascinati dalla corrente, altre ancora semisommerse fino alla testa. Ieri, la commissione europea ha sbloccato 30 milioni di euro in aiuti umanitari per le vittime delle inondazioni provocate dalle piogge monsoniche in Pakista.

Fonte:Apcom