P3, Caliendo: Cicchitto al Pd “Se c’e’ un sistema malato voi fate parte della malattia”

”No alto e forte” alla mozione di sfiducia al sottosegretario Caliendo, annuncia nel suo intervento alla Camera il capogruppo del Pdl, Fabrizio Cicchitto scagliandosi contro chi oggi lo voleva come vittima sacrificale Giacomo Caliendo. ”Se c’e’ un sistema malato voi fate parte della malattia”, aggiunge rivolgendosi in aula, alla Camera, al presidente dei deputati del Pd Dario Franceschini. ”Il Grande Fratello delle intercettazioni sta aggredendo e criminalizzando tutte le forme del liberalismo e le passa ai media”, prosegue il capogruppo del Pdl. ”Il network della sorveglianza e dello sputtanamento personale alimenta voyeur da quattro soldi, il mostro viene sbattuto in prima pagina e distrutto. Se questa operazione viene ripetuta per 10, 100, 1000 casi puo’ distruggere un’intera formazione politica. E Caliendo e’ finito in questo meccanismo senza aver commesso niente di penalmente significativo” ”Noi vogliamo bloccare un meccanismo distruttivo. Lo facciamo anche per voi- dice Cicchitto rivolgendosi a Franceschini – per interrompere la deriva giustizialista che ha fatto anche vittime al vostro interno”. ”Lo scalpo di Caliendo dovrebbe arricchire la collezione di Di Pietro. Non vi daremo la sua testa, perche’ egli e’ innocente e va difeso non astenendosi ma battendosi a viso aperto. La vostra astensione e’ una resa senza condizioni alla deriva giustizialista”.

Ansa