VALENTINO ROSSI SI OPERA / Dopo Sepang dovrebbe tornare in Italia, ma la Yamaha ha smentito

VALENTINO ROSSI SI OPERA – ROMA, 5 OTT La vicenda “Rossi” continua a tenere col fiato sospeso il popolo delle due ruote. Dalla Spagna, il quotidiano sportivo As lancia l’allarme: Valentino pensa di lasciare la Yamaha dopo il Gp di Malesia, che si correrà domenica prossima a Sepang. Fonti vicine al pilota italiano – si legge sulla pagina web del giornale spagnolo – assicurano che il “dottore” ha già programmato il ritorno in Italia senza passare dall’Australia e che il rimprovero interno fattogli dalla Casa giapponese dopo il contatto con Jorge Lorenzo sia stato l’elemento scatenante per decidere di non correre e di operarsi dopo Sepang. La decisione dei vertici della Yamaha di dare ragione a Lorenzo – continua As – sarebbe stato un ulteriore segnale che la Casa dei tre diapason avrebbe scelto lo spagnolo quale suo portabandiera. È una scelta che a Vale non è andata già e che lo rafforza nella convinzione di un complotto contro di lui, compresa l’ipotesi che la Yamaha non darebbe poi il benestare per fargli provare la Ducati, per la quale correrà nella stagione 2011, il prossimo 8 novembre a Valencia. Ultimo elemento ad accreditare l’idea di un divorzio anticipato – rileva As – è il fatto che gli uomini del fan club di Rossi presenti a Motegi – Rino Salucci (il padre del noto amico di Vale, Uccio, ndr) e Flavio Fratesi – avevano programmato solo il Giappone e la Malesia e non l’Australia, facendo crescere i sospetti sulla presunta scelta del “dottore” di lasciare anzitempo il team giapponese. Ma le supposizioni di As sarebbero state prontamente smentite dalla Yamaha, che avrebbe assicurato la presenza del nove volte campione del mondo fino alla fine della stagione.

Ansa