JUVENTUS / Quagliarella, “Penso alla mia squadra, ma Napoli è casa mia”

JUVENTUS QUAGLIARELLA –
E’ stato uno dei trasferimenti più chiacchierati dell’estate, quello di Fabio Quagliarella dal Napoli alla Juventus. A rimanerci male sembravano essere stati i tifosi partenopei, ma ancora di più chi ha sofferto è stata proprio la punta. Che dice: “Volevano che andassi al Rubin Kazan a mia insaputa”. Il giocatore era arrivato nella città celeste a coronamento della sua carriera, prima di essere scaricato per Edison Cavani. Poi la chiamata dei bianconeri: “La Juve è un traguardo importante, il treno che passa una sola volta”. Ma il giocatore non ha scordato casa sua: “Napoli è Napoli, è casa mia. Sono cose che devono decidere le due società. Ora sono alla Juve e penso alla Juve”. Il 9 Gennaio poi il ritorno nella sua città, e tanta voglia di rivincita: “Ci tengo a esserci per tanti motivi”.

Matteo Fantozzi