MEDIO ORIENTE / Lega Araba, ultimatum agli Usa: “Un mese per sbloccare i negoziati tra israeliani e palestinesi”

I premier israeliano Benjamin Netanyahu, il presidente degli Usa Barack Obama e il leader palestinese Abu Mazen

MEDIO ORIENTE – Gli arabi concederanno un mese di tempo a Washington per rilanciare i negoziati diretti fra Israele e i palestinesi prima di prendere iniziative alternative. Lo ha dichiarato all’Afp un diplomatico arabo. Secondo quest’ultimo, che ha richiesto l’anonimato, il progetto di risoluzione che sarà adottato questa sera a Sirte, in Libia, dal comitato arabo di sostegno al processo di pace, afferma che i Paesi arabi “accordano un mese all’amministrazione americana per tentare di ottenere la ripresa dei negoziati, attraverso la sospensione delle costruzioni” nelle colonie israeliane. Il testo prevede anche la convocazione di una nuova riunione del comitato fra un mese “per esaminare le alternative in caso di fallimento degli sforzi diplomatici”. Il comitato di sostegno comprende i ministri degli Esteri di 13 Paesi arabi.
Questi ultimi si riuniranno in serata in presenza del presidente palestinese Abu Mazen, venuto a cercare l’appoggio alla sua decisione di non proseguire i negoziati di pace con Israele a meno di un congelamento delle costruzioni nei territori palestinesi occupati.

Fonte: Apcom.net