SPACCIO DI DROGA / Roma, vendeva cocaina al bar: arrestata cassiera-pusher

DROGA – Spacciava cocaina ai clienti seduta alla cassa del bar di famiglia, a Ostia: ieri una romana di 58 anni, con precedenti e sorvegliata speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno, è stata sorpresa e arrestata dai carabinieri del gruppo di Ostia. Il bar e la donna erano già noti agli inquirenti. Da un anno circa, su disposizione della Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Roma, il bar è sotto sequestro e in affidamento a un amministratore giudiziario che ne segue la gestione. Tale provvedimento era scaturito all’esito di un procedimento per l’adozione di misure di prevenzione sia personali che patrimoniali adottate nei confronti della donna e di alcuni suoi familiari poiché ritenuti coinvolti nel traffico di droga. A destare i sospetti dei carabinieri il via vai di alcune persone, già conosciute per l’uso di droghe. Gli appostamenti da parte dei carabinieri in borghese del Nucleo investigativo hanno permesso di accertare che il via vai coincideva con l’arrivo della donna nel bar. La cassiera, oltre agli scontrini, dava ai clienti anche dosi di sostanze stupefacenti. Quando i militari dell’arma sono entrati nel locale la donna ha tentato di disfarsi di un involucro con otto dosi di cocaina pronte allo spaccio. La donna verrà giudicata lunedì mattina con rito direttissimo.

Fonte: Ansa