Azione simbolica di Legambiente davanti al Ministero dello Sviluppo Economico contro le scorie nucleari

BLITZ LEGAMBIENTE CONTRO NUCLEARE AL MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO – Azione simbolica di Legambiente davanti alla sede del Ministero dello Sviluppo Economico con la quale l’Associazione ambientalista ha ricreato una stanza matrimoniale, dove due attivisti dormivano in un letto sotto al quale campava uno striscione con la scritta “Sogni d’oro”.
E’ quanto risponde Legambiente alle affermazioni del presidente alla guida dell’Agenzia per la sicurezza nucleare, Umberto Veronesi, che avrebbe recentemente dichiarato che porterebbe le scorie radioattive nella sua camera da letto perché non rappresentano un problema.
“Lo smaltimento definitivo delle scorie radioattive più longeve – dichiara Stefano Ciafani, responsabile scientifico di Legambiente – è un problema irrisolto in tutto il mondo, a partire da Francia e Stati Uniti. Dopo oltre 50 anni dall’avvio dei primi programmi nucleari civili non è attivo un solo deposito al mondo che ospiti definitivamente i rifiuti ad alta attività”.
L’atomo – aggiunge Legambiente – è “una tecnologia sul viale del tramonto: secondo le stime più ottimistiche dell’Agenzia internazionale dell’energia atomica il nucleare garantirà la copertura della domanda elettrica per il 13,5% – 14,6% al 2020 e tra il 12,6% e il 15,9% al 2030”.