Governo, Fini: “Non ci saranno ribaltoni ma Berlusconi deve essere più umile”

Il presidente della Camera Gianfranco Fini

FINI: “NO A RIBALTONI MA BERLUSCONI SIA PIU’ UMILE” – Parlando agli studenti del liceo Orazio di Roma, il presidente della Camera Gianfranco Fini ha annunciato che “non ci saranno ribaltoni” di governo, poiché “il ribaltone è un sovvertimento della volontà popolare”. La dichiarazione è giunta in seguito alla domanda di una consigliera municipale, che ha chiesto al leader di Fli cosa pensasse dei ribaltoni politici. “Cosa ne pensa lei – ha proseguito poi Fini – di tante promesse non mantenute e di impegni disattesi da chi aveva promesso che la legge sarebbe stata uguale per tutti e poi si è occupato solo degli affari suoi?”. Il presidente della Camera non nomina esplicitamente Silvio Berlusconi, ma il riferimento al premier è evidente. “Se qualcuno – dice ancora – fosse più umile e pensasse di aver torto lui, invece di invocare sempre il complotto, se qualcuno dicesse che alcuni impegni non sono stati mantenuti, le cose sarebbero state migliori”.  

Tatiana Della Carità