Sequestrati a Firenze 20.000 giocattoli cinesi sprovvisti dei requisiti CE

SEQUESTRATI GIOCATTOLI CINESI FIRENZE – Sequestrati dalla Guardia di Finanza di Firenze oltre 20mila prodotti elettrici ed elettronici e giocattoli sprovvisti dei requisiti della normativa CE e del ‘Codice del consumo’.
La merce era importata direttamente dalla Cina e pronta per essere immessa sul mercato fiorentino nel periodo natalizio; alcuni dei prodotti erano già stati collocati negli spazi espositivi di due negozi, gestiti entrambi da giovani cinesi, a Sesto Fiorentino e Scandicci. I magazzini delle due attività economiche erano ricolmi di scatoloni appena giunti dalla Cina con materiale elettrico ed elettronico (luminarie natalizie, carica batterie per cellulari, palle luminose, orologi, calcolatrici, pile) nonchè giocattoli per i più piccoli (peluche, yo-yo, soldatini, pupazzetti). Complessivamente sono stai sequestrati 20.951 oggetti (14.598 prodotti elettrici ed elettronici e 6.353 giocattoli).

Denunciati all’Autorità giudiziaria di Firenze per i reati di commercio di prodotti non a norma per quanto concerne la sicurezza, i due gestori delle attività rischiano una pena detentiva che va dai sei mesi ad un anno.

Luca Bagaglini