Strauss-Kahn: nuovi guai ‘sessuali’ in vista, giornalista francese lo accusa di stupro

STRAUSS-KHAN – Non si calmano ancora le acque per Dominique Strauss-Khan, l’ex direttore del Fmi accusato ingiustamente di stupro dalla cameriera di colore Nafissatou Diallo che ora rischia fino a cinque anni di carcere per falsa testimonianza. Adesso una nuova accusa di violenza sessuale nei confronti di Dsk giunge dalla giornalista francese Tristane Banon che confessa di aver ricevuto un tentativo di stupro nel 2003 e attende di comparire in aula insieme all’uomo politico. Fino ad ora la donna francese non aveva denunciato a causa delle insistenze della madre Anne Mansouret, consigliere socialista nella regione dell’Alta Normandia. Già nel 2007 la giornalista francese aveva denunciato in tv il tentativo di aggressione da parte di un politico mentre tentava di fare un’intervista, ma il nome dell’uomo non fu reso noto.

“Quando sono entrata in quell’appartamento – precisa oggi la Banon – mi sono sentita subito a disagio (…) Abbiamo cominciato a parlare un po’, mi ha proposto un caffé, ho tirato fuori il mio registratore, poi ha voluto che andassimo sul divano e che gli tenessi la mano per rispondere alle domande. ‘Altrimenti non ci riesco’, mi ha detto. Me ne sono voluta andare. Lui ha spento il registratore, mi ha afferrato per la mano poi per il braccio, gli ho detto di lasciarmi, e a quel punto è scoppiata la rissa”.

“La mia cliente – ha detto l’avvocato di Tristane Banon – sporge denuncia per tentativo di stupro nei confronti di Dominique Strauss-Kahn. Domani depositerò la denuncia in tribunale, che la riceverà mercoledì mattina. La Banon ha realmente subito ciò di cui accusa Strauss-Kahn (…) I fatti non riguardano un’aggressione sessuale ma un tentativo di stupro, per il quale la prescrizione é di dieci anni”.

Per il momento Strauss-Khan ha deciso di denunciare per calunnia la giornalista e scrittrice francese.

L.C.