Afghanistan: soldato italiano ucciso da bomba led, Roberto Marchini è la 40esima vittima

AFGHANISTAN – In Afghanistan un militare italiano del Genio, Roberto Marchini, è stato investito e ucciso da un’esplosione causata da un ordigno artigianale posto, come al solito, lungo il ciglio della strada. Il tragico evento è avvenuto a Bakwa, nella parte meridionale del settore ovest, tutto a comando italiano. Dall’inizio della nostra missione in Afghanistan sono ben 40 i soldati italiani che hanno perso la vita, in gran parte uccisi con ordigni improvvisati denominati led, di bassissimo costo e spesso costruiti con semplici fertilizzanti . Appena dieci giorni fa ha perso la vita il caporal maggiore scelto Gaetano Tuccillo, ucciso con la medesima metodologia.

Redazione