L’Antimafia lancia l’allarme gioco illegale: è il nuovo settore di investimento della criminalità organizzata

LA MAFIA INVESTE NEL GIOCO ILLEGALE – L’allarme della commissione Antimafia suona forte e chiaro: quello del gioco, legale e non, è diventato il nuovo settore di investimento della criminalità organizzata. “‘Ndrangheta, Camorra, Cosa Nostra, criminalità pugliese e criminalità sarda sono tutte coinvolte attraverso il corollario di reati che si affiancano al settore – ha spiegato Luigi Li Gotti dell’Idv presentando la relazione svolta dalla commissione sul fenomeno – Non c’è regione d’Italia che sia immune. E ad aggravare il problema c’è l’offerta vastissima via internet, che sfugge praticamente ad ogni tipo di controllo”.

Nel dossier si stima che il gioco illegale valga più o meno 180 miliardi di euro e si evidenzia come il 2010 sia stato un anno nero sotto questo aspetto: lo scorso anno infatti sono stati registrati, da parte delle Fiamme Gialle, livelli mai visti di scommesse clandestine. Secondo la relazione dell’Antimafia il denaro sequestrato è aumentato dell’817%, mentre la localizzazione di centri per le scommesse è salita del 165%.

Redazione online