Manovra economica: oggi il voto di fiducia alla Camera

MANOVRA ECONOMICA ALLA CAMERA – Dopo il voto di ieri del Senato, oggi la manovra economica passa alla Camera dei Deputati, dove anche qui sarà votata la fiducia.

Questa mattina a Montecitorio è iniziata la discussione e nel primo pomeriggio inizieranno le operazioni di voto.

Ieri, il decreto legge sulla manovra economica, da 79 miliardi di euro in tre anni, è stato approvato dal Senato a tempo di record e anche per oggi si prevede lo stesso iter alla Camera, nonostante le forti contrarietà delle opposizioni, che però hanno deciso di non fare ostruzionismo per evitare che l’Italia venga colpita dalla cirsi dei mercati e dagli assalti della speculazione, che hanno già scosso la borsa di Milano venerdì scorso.

Dopo il voto del Senato, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha parlato di “miracolo” per l’intesa raggiunta da maggioranza e opposizione: “L’accordo raggiunto è il segno di una comune percezione da parte di tutti dei rischi a cui è esposta l’Italia e di una comune assunzione di responsabilità”, ha detto Napolitano, che comunque ha invitato ad “altre prove di coesione” per la stabilità dei conti pubblici. Napolitano ha anche messo in guardia sulla crisi dell’Euro: “La crisi della moneta unica significherebbe la crisi del progetto comune europeo”, ha detto.

Intanto, il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha rinviato la visita di Stato a Belgrado, in Serbia, per seguire l’approvazione della manovra.

Il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani parlerà, parlerà oggi alla Camera. Il Pd chiede le dimissioni del governo e protesta contro una manovra ritenuta iniqua.

La manovra economica varata del governo peserà soprattutto sulle famiglie e le fasce più deboli della popolazione, con tagli sugli asili nido, famiglie con figli a carico e spese mediche.

Redazione