Silvio Berlusconi cade in bagno: leggero trauma cranico

BERLUSCONI CADE IN BAGNO – La scorsa notte Silvio Berlusconi è stato protagonista di un piccolo incidente domestico. Il leader del Pdl è scivolato nella doccia battendo la testa e la mascella, subendo così un leggero trauma cranico e un gonfiore sul volto. L’incidente non ha causato serie conseguenze alla salute del premier, tant’è che si è recato alla camera per il voto finale sulla manovra senza problemi. E’ lo stesso presidente ad aver raccontato l’accaduto: “Stanotte sono scivolato in bagno, c’era qualcosa di viscido per terra – ha detto – e ho battuto la testa. Ho un dolore alla mascella e questa sera rientro a Milano per fare un controllo, forse una tac, e comunque per farmi controllare da Zangrillo (medico personale, ndr)”.

Subito dopo il varo della moanovra finanziaria, il presidente del Consiglio si è subito recato all’ospedale San Raffaele di Milano dove è stato sottoposto ad una Tac e mezz’ora dopo è stato dimesso con una semplice terapia analgesica, tant’è che il premier ne ha apporfittato per passeggiare per Milano 2.

Il suo dottore personale Alberto Zangrillo ha dichiarato: “Berlusconi è caduto in doccia e ha battuto la testa. Era stanco. È sempre molto stanco. Prima di coricarsi ha picchiato la testa in bagno e ha subito un piccolo trauma cranico. In seguito alla caduta abbiamo effettuato una visita traumatologica per valutare il fatto infiammatorio che si verifica sempre dopo un trauma, ma Berlusconi sta bene. Nessuna conseguenza, quindi, come ha confermato l’esito della Tac”.

Redazione