Veltroni contro il Premier: “Berlusconi è un ostacolo per il paese”

Walter Veltroni

BERLUSCONI VELTRONI CRISI GOVERNO – Ogni tanto spunta Walter Veltroni. Il candidato del centro sinistra alle elezioni del 2008 oggi in un’intervista al Corriere della Sera, ha affrontato la crisi che sta vivendo da molti mesi l’attuale maggioranza. Il dito, come al solito succede nel centro sinistra, è stato puntato contro Silvio Berlusconi, reo di essere la causa di questa crisi economica che non si placa in Italia: “Il Paese ha bisogno di un altro governo. Ha bisogno che si dia rapidamente un messaggio di stabilità, di sicurezza, di affidabilità dell’Italia. La crisi che stiamo vivendo è molto grave, e il fatto che il presidente del Consiglio si stia occupando dell’onorevole Papa piuttosto che dei rischi profondi che il Paese vive e delle sofferenze delle famiglie, dimostra la lontananza siderale tra il presidente del Consiglio e il Paese stesso. Berlusconi oggi è il problema. Tutto il Paese, compresi moltissimi deputati di maggioranza lo vedono come un ostacolo alla liberazione delle energie in Italia. Berlusconi deve avere la misura minima di capire che deve per una volta far prevalere gli interessi della nazione sui propri”. Veltroni, in questa lunga intervista, oltre a bacchettare il Premier, fa delle proposte alla maggioranza: “Ci vuole un governo presieduto da una persona che sia affidabile e credibile, per l’Italia e per l’Europa che faccia la riforma elettorale e scelte anche dolorose contro l’emergenza economica. In Italia -continua l’ex segretario del PD- qualcuno deve fare questa parte: Giuliano Amato, Ciampi, noi con il governo Prodi, per entrare in Europa”.

Michele D’Agostino