Amy Winehouse, testimone: acquistò molta droga venerdì scorso

Amy Winehouse

AMY WINEHOUSE – Amy Winehouse, la cantante di 27 anni rinvenuta ieri nella sua abitazione priva di vita, aveva seri problemi di alcol e droga. Nello specifico lo scorso venerdì secondo alcuni testimonio la ragazza sarebbe stata vista acquistare numerosi tipi di droga e precisamente ecstasy, cocaina, ketamina ed eroina. Intanto è stata fissata solo per domani l’autopsia ma nonostante la mancanza di un responso medico i media inglesi hanno già dato il loro verdetto: overdose di droga.

Quanto scritto è stato confermato al tabloid People da un testimone che vide la cantante acquistare le sostanze stupefacenti. “Amy sembrava decisa ad avere un grande venerdì sera. Era in giro per Camden venerdì sera, ma sembrava determinata – ha specificato la fonte – a trasferire il party nella sua casa. Nessuno di noi sa dire chi era con lei nelle prime ore di sabato. Ma andare fuori di testa era chiaramente il suo principale pensiero quello notte”.

La popolarissima cantante britannica era arrivata al successo alla fine del 2003 con l’album Frank e da allora aveva fatto parlare di se ma purtroppo non solo per il suo indiscusso talento artistico.  Infatti dopo la figura fatta durante il concerto a Belgrado in cui Amy Winehouse non riuscì a portare a termine il concerto perché troppo ubriaca, lo staff della cantante  decise di cancellare tutte le date del tour.

Redazione online