Incendio stazione Tiburtina: è caos a Orte

L'incendio scoppiato alla stazione Tiburtina di Roma

INCENDIO TIBURTINA: CAOS A ORTE – Oggi i pendolari del Lazio hanno avuto qualche problema, a causa dell‘incendio divampato ieri alla stazione Tiburtina di Roma. Presso lo scalo di Orte centinaia di passeggeri sono stati costretti ad un’attesa lunghissima ed esasperante: ad un certo punto secondo le agenzie si sarebbe verificato un “assalto” ad un treno proveniente da Udine e diretto appunto nella Capitale. La polizia ferroviaria, però, ha smentito la notizia, riferendo che il convoglio è stato fatto fermare eccezionalmente ad Orte proprio a causa della situazione di disagio creatasi in seguito all’incendio e che non è avvenuto nessun assalto: si è trattato solo di caos dovuto alla presenza di così tante persone che dovevano salire a sul treno. “Solo una ressa per salire a bordo”, dicono.

Intanto in merito a quanto accaduto alla stazione Tiburtina, la procura di Roma ha aperto un’indagine per incendio colposo, al momento contro ignoti. Sulla vicenda è stata inoltre disposta un’inchiesta ministeriale voluta dal titolare delle Infrastrutture e dei Trasporti Altero Matteoli, che si è detto pronto a “riferire in Parlamento.

Furioso il sindaco Gianni Alemanno. “Mi chiedo come sia possibile che nel cantiere più importante d’Italia, nel cantiere vitale per la mobilità del nostro Paese non ci siano stati o adeguati controlli o adeguate prevenzioni rispetto agli incidenti – dice – Non possono essere i cittadini di Roma a pagare questa situazione e non ci possono non essere responsabili. Chi sbaglia, paga. Attendiamo chiarezza oltre che le Fs ripaghino gli investimenti e i costi che stiamo subendo per ridurre i disagi dei cittadini”.

Redazione online