‘Ndrangheta: Fiamme Gialle sequestrano 200 milioni e chiudono il ‘Cafè de Paris’ di Roma

‘NDRANGHETA – La Guardia di Finanza ha sequestrato beni mobili e immobili per un valore di oltre 200 milioni di euro alla cosca calabrese della famiglia Alvaro di Cosoleto. Su richiesta della Procura di Reggio Calabria le fiamme gialle hanno messo i sigilli a 15 imprese operanti nel settore dei serizi ristoriarivi, tra cui il celebre ‘Cafè de Paris’ di Roma e il ristorante ‘Georgès’, già sequestrati due anni fa, oltre a quattro immobili di lusso, tre supercar, conti correnti bancari e assicurativi e denaro in contante. Le indagini sono durate ben due anni ad opera di Gdf e Procura distrettuale antimafia, grazie anche alle sospette segnalazioni da parte di intermediari finanziari. Ancora una volta la criminalità organizzata dà prova della sua irreversibile capacità di investire al di fuori dei propri confini regionali…

Redazione