Malta, il divorzio è legge.

Divorzio è legge

MALTA DIVORZIO – E’ stata approvata ieri in Parlamento a Malta la legge che autorizza il divorzio. L’isola era l’unico paese dell’Unione europea (e al mondo, insieme alle Filippine) a non avere ancora una legge che autorizzasse e regolasse tale istituto giuridico. Hanno votato a favore del provvedimento legislativo 52 parlamentari su 69: 11 no, 5 astenuti e 1 assente. Tra i voti contrari al divorzio c’è anche quello del primo ministro Lawrence Gonzi (l’opposizione laburista ne ha chiesto le dimissioni), ma 19 tra i 35 parlamentari del partito alla maggioranza hanno scelto invece il sì.

La legge sarà a breve ratificata dal Presidente della Repubblica George Abela, ed entrerà in vigore a ottobre. Il voto in Parlamento ha seguito il referendum consultivo di maggio scorso, in occasione del quale il 53% dei maltesi (l’affluenza è stata del 72%, ma bisogna ricordare che l’isola di Malta è un paese a forte prevalenza cattolica) si era espresso a favore dell’introduzione di una normativa ancora mancante a riguardo.

Durante il referendum si impegnarono a sostenere il campo del “no” il Partito nazionalista del primo ministro Gonzi e la Chiesa cattolica, mentre a  favore del “si” i laburisti all’opposizione.

Annarita Favilla