Cinema e TV

venerdì, febbraio 17th, 2012

Festival di Sanremo 2012 terza serata: Brian May e Patti Smith ridicolizzano le nostre canzonette

patti smith saluta 478x343 Festival di Sanremo 2012 terza serata: Brian May e Patti Smith ridicolizzano le nostre canzonette

Patti Smith, ospite al Festival di Sanremo 2012

FESTIVAL DI SANREMO 2012 – Inizia la diretta live della terza serata di questo Festival di Sanremo 62esima edizione. Morandi già aveva preannunciato ieri sera che questa giornata sarebbe stata dedicata alla canzone italiana nel mondo, dove grandi artisti internazionali avrebbero cantato alcune tra le canzoni italiane più importanti della storia del Festival (e anche loro successi, fortunatamente), e che si sarebbe chiamata “Viva l’Italia nel mondo“. Un buon auspicio per iniziare la performance canora, con la speranza di riuscire finalmente ad ascoltare della buona musica (cosa non accaduta nelle precedenti serate).

Prima di procedere al racconto della diretta live della serata, dobbiamo ribadire i concetti già espressi riguardo alla competizione canora piu’ importante d’Italia: i milioni di persone che stasera si sono sintonizzate su Rai Uno hanno avuto modo di ascoltare canzoni che hanno fatto la storia della musica (parliamo dei successi dei vari ospiti stranieri) e hanno avuto il piacere di vedere sul palco artisti internazionali che, rispetto alle “canzonette” ascoltate nella stragrande maggioranza dei casi sul Palco dell’Ariston, hanno dato lustro e hanno valso il prezzo del biglietto (e del canone….di una piccola parte eh).

 Senza nulla togliere o voler offendere i nostri cantanti e questa edizione, vedere esibirsi stasera gente del calibro di Brian May dei Queen, di Patti Smith, di Al Jerreau e altri di cui vi scriviamo sotto, ci fa sempre piu’ convincere dell’inutilità di perpetuare anno dopo anno un Festival della Canzone Italiana dalla dubbia qualità (senza contare la mancanza, in tutta la storia di questa kermesse, dei grandi della nostra musica). E poi basta con la competizione e l’esclusione: cancelliamo questa formula e faremo uno spettacolo ogni anno indimenticabile.  

Il conduttore, Gianni Morandi, inizia la serata intonando brani di alcuni pezzi che hanno fatto la storia del Festival; da “Dio come ti amo” di Domenico Modugno a “Gli uomini non cambiano” di Mia Martini.

Dopo il ricordo dello scomparso Bigazzi, la serata entra nel vivo della competizione canora, tramite l’ascolto delle 4 canzoni eliminate nella seconda serata (due delle quali ripescate): quelle cantate da Pier Davide Carone accompagnato da Lucio Dalla, dalla coppia Loredana Bertè Gigi D’Alessio, da Irene Fornaciari e dai Marlene Kuntz.

Dopo il primo siparietto pseuco-comico della spalla di Morandi, Rocco Papaleo, e dell’entrata in scena della rediviva valletta Mrazova (assente nella prima serata causa malanno e oscurata in parte nella seconda serata dal duetto Belen-Canalis), cominciano i duetti canori tra artisti italiani e internazionali.

Shaggy con Chiara Civiello cantano “Io che non vivo senza te”, cantata da Pino Donaggio nell’edizione del 1965. Poi è la volta di Samuele Bersani con Goran Bregovic che cantano “Romagna mia” (come gli è venuta l’idea?) nella versione inglese (quindi diventa My Sweet Romagna) riscritta da Francesco Marsello dei Giganti.

La serata (finalmente poco parlata e tutta da ascoltare) continua con Nina Zilli che in coppia con la cantante dei Morcheeba, Skye, intona  Grande Grande Grande” inglesizzata in “Never, Never, Never” di Testa-Renis e, poi, per la felicità del pubblico in sala, cantano uno dei più grandi successi proprio dei Morcheeba: “Rome wasn’t build in a day”. Si prosegue con i Matia Bazar e Al Jarreau che interpretano una delle melodie più famose della storia del cinema: la colonna sonora del film Il Padrino: “Parla più piano”. E’ ora la volta di Emma e Gary Go in “If Paradise Is Half As Nice”. Bissano anche loro con uno dei successi di Gary Go: “Wonderful”.

Arisa entra sul palco con Josè Feliciano e i due si esibiscono in “Che Sara’” (“Que Serà”), scritta da Fontana, Migliacci e Pes e portata al successo dallo stesso Felicano nel Sanremo 1971 in compagnia dei Ricchi e Poveri.

Troppa musica stasera, quindi arriva il momento di un intermezzo “sportivo”: a fare la sua apparizione al Teatro Ariston è l’atleta italiana (insieme alla Valentina Vezzali) più famosa e brava del mondo: la nuotatrice Federica Pellegrini, che improvvisa un balletto e si concede in una mini intervista.

Si riparte con le canzoni: Francesco Renga e Sergio Dalma cantano “Il Mondo” (“El Mundo”). Pierdavide Carone e Lucio Dalla, accompagnati dall’artista danese Mads Langer si esibiscono in “Anema e Core”. Irene Fornaciari (a rischio esclusione) tira fuori l’asso nella manica e porta sul palco Brian May, uno dei fondatori dei Queen e quindi leggenda della musica leggera. I due prima cantano “I Who Have Nothing” e poi deliziano il pubblico con uno dei brani più famosi della storia del rock: “We will rock you”.

I Marlene Kuntz (anche loro a rischio esclusione) non sono da meno della Fornaciari e riescono a suonare insieme alla sublime e immensa Patti Smith, La prima canzone è “Impressioni di settembre” (“The World Became The World” in inglese). Subito dopo la platea viene deliziata da un’altra canzone icona della storia del rock: l’immarcescibile “Because the night”, canzone portata al successo mondiale dalla stessa Smith.

Purtroppo la scaletta prevede un altro siparietto simil comico di Papaleo, che si inventa cantante interpretando un pezzo umoristico, “La Foca”, tramite la quale cerca di coinvolgere il pubblico in sala.
Gigi D’Alessio e Loredana Bertè (anche loro in odore di eliminazione) si presentano sul palco con un’altra grandissima, Macy Gray. Cantano in “Almeno Tu Nell’Universo” di Mia Martini (“Flame” nella versione inglese). Quindi Eugenio Finardi duetta con Noa in “Torna A Surriento” (“Surrender”) e poi, anche qui colpo di scena (questa volta prevedibile): viene suonata “Beautiful that way”, la colonna sonora del film “La vita è bella”, portata al successo canoro proprio da Noa.

La serata volge al termine ed arriva il momento di Dolcenera insieme al Professor Green che cantano “Vita Spericolata” di Vasco Rossi (inglesizzata in “My life is mine”). Noemi e Sarah Jane Morris intonano “Amarsi un po’” (To feel in love in inglese) di Battisti-Mogol e poi “Fast Car”, uno dei successi di un’altra grandissima autrice e artista: Tracy Chapman.

Dopo questa piacevole serata, dove non tutto è andato per il verso giusto, dove Morandi si è fatto riconoscere per le papere di pronuncia riguardo la lingua inglese, dove è stata discutibile la scelta di trasporre alcune canzoni dall’italiano all’inglese, si torna (purtroppo) con i piedi per terra e si ricomincia a parlare del Festival 2012. Dei quattro eliminati di ieri sera, due vengono ripescati: sono le coppie Gigi D’Alessio e Loredana Bertè e Pier Davide Carone con Lucio Dalla. Eliminati definitivamente da Sanremo i Marlene Kuntz e Irene Fornaciari.

 

Redazione Online

Commenti
Notizie Correlate
Camille Muffat (getty images)

sabato, 12 luglio 2014 - ore: 12:07

Nuoto, a soli 25 anni si ritira la Muffat. Il dispiacere della Pellegrini

  Notizia a sorpresa nel mondo del nuoto, in particolare quello femminile. A […]

Rockaway fest (screen shot rockawaybeachsurfclub.com)

venerdì, 13 giugno 2014 - ore: 10:36

New York: Patti Smith promuove un festival d’arte e musica a Rockaway

Il mito del rock, la cantante Patti Smith promuove la ricostruzione della penisola […]

Queen anni'70

giovedì, 29 maggio 2014 - ore: 16:53

Ritorno dei “Queen”: a fine anno nuovo album con inediti degli anni ’80

Il chitarrista dei Queen Brian May ha dato notizia alla Bbc dell’uscita di […]

L'Ochestra Filarmonica della Fenice a Sanremo (Daniele Venturelli/Getty Images)

venerdì, 21 febbraio 2014 - ore: 14:32

Sanremo: terza serata animata da Arbore, ma ascolti restano bassi

  Si è aperta con un omaggio al grande maestro d’orchestra Claudio Abbado, […]

Domenico Modugno ( Gianni Ferrari/Cover/Getty Images).

mercoledì, 22 gennaio 2014 - ore: 19:00

Roma: Fabio Camilli è il quarto figlio di Domenico Modugno

L’attore Fabio Camilli è effettivamente figlio del celeberrimo cantautore Domenico Modugno. A stabilirlo […]

Pellegrini Magnini (getty images)

sabato, 11 gennaio 2014 - ore: 17:15

Federica Pellegrini: “Presto sposerò Filippo Magnini”

Federica Pellegrini in un’intervista a Verissimo ha parlato per la prima volta di […]

Basket, confermata ufficialmente la squalifica di Hackett per 6 mesi

  Nessuno sconto per Daniel Hackett. La Commissione Giudicante Nazionale ha confermato la squalifica […]

giovedì, 31 luglio 2014 - ore: 14:31 - Leggi Tutti >>

Nomine Ue: carenza di commissarie donne. Formazione della nuova commissione rischia di slittare

Natasha Bertaud, la portavoce del nuovo presidente della Commissione Europea, Jean Claude Juncker, […]

giovedì, 31 luglio 2014 - ore: 14:19 - Leggi Tutti >>

Ibiza: rissa tra Justin Bieber e Orlando Bloom

Il giovane cantante americano Justin Bieber , già noto per le sue vicissitudini […]

giovedì, 31 luglio 2014 - ore: 13:58 - Leggi Tutti >>

Coldiretti: crollo del 10,3% del prezzo della frutta. Intero settore a rischio deflazione

L’associazione di categoria Coldiretti ha effettuato un’analisi dei dati Istat relativi all’inflazione a […]

giovedì, 31 luglio 2014 - ore: 13:34 - Leggi Tutti >>

Calcio, Mancini si propone alla Nazionale: ”Vengo anche di corsa”

  Roberto Mancini è il candidato numero 1 all’eredità di mister Cesare Prandelli […]

giovedì, 31 luglio 2014 - ore: 13:25 - Leggi Tutti >>

advertising