Falsi incidenti: in manette giudici e medici, l’ombra dei Casalesi dietro le truffe alle assicurazioni

 

FALSI INCIDENTI – I carabinieri di Caserta hanno emesso 24 ordinanze di custodia cautelare ai danni di persone ritenute componenti di un’organizzazione specializzata in truffe a sicetà assicuratrici. Il blitz è scattato all’alba nelle province di Napoli e Caserta e tra i destinatari dei provvedimenti cautelari ci sono anche giudici di pace, periti e medici compiacenti. In particolare sono in corso di esecuzione 2 misure cautelari in carcere, 22 agli arresti domiciliari, 6 obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria e una sospensione dall’esercizio della professione forense.

Dalle indagini risulta che l’organizzazione inventava falsi sinistri con gravi lesioni personali, oltre una settantina quelli svelati dagli inquirenti, riscuotendo salati risarcimenti per un importo complessivo superiore al milione di euro. Tra i fermati risulta anche un ex cognato del boss dei Casalesi Franco Bidognetti.

 

Redazione

 

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan