Osaimen Ebagua fa gol, ma i tifosi del Varese lasciano lo stadio: rancori passati o insulti razzisti?

Giulio Osarimen Ebagua

 

 

VARESE – Il razzismo non smette di assillare negativamente il mondo del calcio e ieri alcuni tifosi hanno regalato l’ultimo scempio durante una partita del secondo turno di Coppa Italia. Gli ultras del Varese hanno contestato e insultato pesantemente il bomber di casa Giulio Osarimen Ebagua, nigeriano, arrivando addirittura a lasciare lo stadio nel momento in cui questi ha segnato andando a protestare sotto la curva. Il giocatore si è poi scusato ufficialmente con la tifoseria per il gesto.

Ma secondo alcuni non si tratterebbe di un gesto razzista, bensì solo una protesta verso un calciatore che lo scorso anno aveva preferito cercare fortuna con la casacca del Torino e che quindi viene preso di mira per scarso attaccamento ai colori varesini secondo la versione data dagli ultrà. Fatto sta che al termine della gara il giocatore ha ufficialmente chiesto scusa.

 

Redazione

 

Con Direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan