Idv, Antonio Di Pietro: “No al Porcellum. Il Pd diviso sulla nuova legge elettorale”

Antonio Di Pietro (Getty Images)

 

 

IDV – A breve si procederà con la modifica della legge elettorale in vista delle elezioni politiche del 2013, ma già da tempo sono sorte discussioni circa la strada ideale da percorrere, diversa da partito a partito. Fatto sta che in questi giorni Italia dei Valori, partito di opposizione nel Governo Monti, è stata accusata di voler difendere il Porcellum, mandando su tutte le furie il suo leader Antonio Di Pietro.

“Tra questi giornali ci dispiace molto vedere che c’è una testata storica come L’Unità – ha dichiarato l’ex pm -, che un tempo difendeva e praticava la libertà d’informazione e ora è pronta a tutto per compiacere il proprio datore di lavoro politico”. Ed ha poi ricordato di aver raccolto un milione di firme per abolire questa “legge porcata” e tornare al mattarellum.

“Anche oggi – ha proseguito Di Pietro – non è certo la mancanza dei nostri voti parlamentari a impedire che si faccia una nuova legge elettorale: il Pd avrebbe tutta la forza per cambiare la legge anche senza di noi. Se non lo fa è per le divisioni profondissime al suo interno – ha sottolineato – e perché non ha ancora capito qual è la strada migliore per far proseguire la tragica esperienza del governo Monti e dell’accordo ABC anche dopo le prossime elezioni”.

 

Redazione

 

Con Direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan