Alfano a ‘Porta a porta’: “Decideremo con Berlusconi dopo il voto della giunta”

Angelino Alfano (FILIPPO MONTEFORTE/AFP/GettyImages)

Il vice premier e segretario del Pdl, Angelino Alfano, durante la registrazione della puntata di ‘Porta a Porta’ in onda in seconda serata su Raiuno, ha risposto alla domanda di Bruno Vespa su cosa succederà dopo il voto della Giunta per le elezioni, che verosimilmente si esprimerà a favore della decadenza da senatore dell’ex premier Silvio Berlusconi. Ha detto Alfano: “Domani o dopodamani, dopo il voto della Giunta, insieme alla delegazione dei ministri incontreremo Berlusconi e insieme a lui decideremo il da farsi”.

Alfano si è anche espresso sulla sentenza della Cassazione sul cosiddetto Lodo Mondadori: “È una sentenza spropositata nella sua dimensione e conferma che nei confronti di Silvio Berlusconi c’è un attacco al politico e all’imprenditore. L’azienda ricorrerà nelle sedi internazionali Penso che l’azienda ricorrerà nelle più alte sedi, anche internazionali”.

Il vicepremier ha poi spiegato quale sarà il contenuto dell’atteso videomessaggio di Silvio Berlusconi: “Annuncerà la nascita di un nuovo grande movimento che aprirà una nuova fase della nostra esperienza politica. Dopo il videomessaggio di Berlusconi splenderà il sole di Forza Italia. Sarà orientato al futuro, un appello a quanti non si sono finora impegnati e che potrebbero decidere di attivarsi in politica. Non ho ragione per anticipare nulla sul governo, l’obiettivo è annunciare che sta rinascendo un grande movimento politico”.

Commentando infine le dichiarazioni del sottosegretario all’Agricoltura Giuseppe Castiglione coordinatore del Pdl in Sicilia secondo il quale una crisi di governo “sarebbe una tragedia”, Alfano ha concluso: “La linea la stabilisce il presidente Berlusconi e il partito, chi non la segue è fuori. La lealtà degli eletti siciliani sarà completa, come sempre”.

Redazione online