Cisgiordania: ucciso un soldato dell’esercito israeliano

Insediamento israeliano in Cisgiordania (Getty Images)

E' stato rapito e poi giustiziato un soldato israeliano di stanza in Cisgiordania. Stando a quanto riporta l'emittente privata Canale 10, il presunto autore del delitto, sarebbe un palestinese di 42 anni, che, arrestato dai servizi segreti, avrebbe confessato.

Secondo le fonti, l'uomo è originario del villaggio cisgiordano di Beit Amin, ed avrebbe dichiarato di aver compiuto l'omicidio per poi offrire la restituzione del corpo del militare in cambio della scarcerazione del proprio fratello, in prigione dal 2003 in Israele.

In base alle ricostruzioni della vicenda, il soldato sarebbe stato attirato con l’inganno a Beit Amin.
Il corpo è stato ritrovato questa mattina nel pozzo di un villaggio situato nei pressi della città di Qalqiliya.

Redazione