Crollo edificio a Mumbai: un centinaio di persone intrappolate tra le macerie

Soccorritori scavano tra le macerie, Mumbai (Getty images)

Un edificio residenziale di cinque piani è crollato questa mattina a Mumbai, la capitale finanziaria e città più popolosa dell’India.

Secondo le informazioni ancora provvisorie, il bilancio delle persone intrappolate continua a salire: infatti, le fonti, che inizialmente avevano segnalato un numero di 70 persone, adesso riferiscono che vi sarebbero un centinaio di persone intrappolate nelle macerie.

L’Ente nazionale per la gestione dei disastri ha dichiarato che vi erano 22 famiglie che risiedevano nell’edificio: “Riteniamo che fino a 70 persone siano intrappolate” sotto le macerie, aveva affermato il responsabile Alok Avasthy.
Otto persone sono già state tirate fuori dalle macerie, quattro di queste sono state ricoverate: “Il resto della gente è sotto le macerie e chiama le persone fuori. I soccorritori stanno facendo del loro meglio per salvarli”, ha aggiunto Avasthy.
Al momento si conta almeno una vittime.

L’edificio Corporation of Greater Mumbai che apparteneva all’organismo amministrativo della città Municipal accoglieva i dipendenti della amministrazione locale e le loro famiglie.
All’inizio di quest’anno gli era stato chiesto di lasciare l’immobile: l’edificio vecchio di circa 30 anni sarebbe crollato a causa della pessima qualità dei materiali da costruzione e all’inosservanza delle regole edilizie.

Una squadra di operai ha dovuto spostare alcune grosse lastre di cemento per permettere alle squadre di soccorso di iniziare a estrarre i corpi e cercare i dispersi.

“Mio figlio è dentro. Sto aspettando che lo tirino fuori”, ha dichiarato una pensionata 62enne, Mithi Solakani.

Redazione