Prato: furto di bici per la squadra russa al mondiale di ciclismo

Ciclismo (Jasper Juinen/Getty Images)

Sono in corso in Toscana i mondiali di ciclismo su strada e le città della regione italiana sono affollate di atleti provenienti da varie parti del mondo. Tra una gara e l’altra un grosso incidente è accorso alla nazionale ciclistica russa che, mentre trascorreva la notte in un albergo di Prato, si è vista derubare di tutte le biciclette da gara che i ciclisti avrebbero dovuto usare il giorno successivo.

Le biciclette sono state sottratte ai legittimi proprietari mentre si trovavano all’interno del camion che le aveva trasportate. In tutto, la squadra russa ha perso beni per 180.000 euro. Ma oltre al danno la beffa: i tecnici russi si sono trovati a correre contro il tempo e a tentare di acquistare il prima possibile nuove bici per consentire agli atleti di trovarsi ognuno sul proprio veicolo al momento della partenza. La squadra si è quindi recata in tutta fretta a Brescia, dove dovrebbe aver provveduto a riacquistare le biciclette necessarie.

 

Redazione online