Tre baby prostitute di Ventimiglia denunciate da un potenziale cliente 30enne

Baby prostitute (David McNew/Getty Images)
Baby prostitute (David McNew/Getty Images)

 

 

Tre ragazze tra 14 e 15 anni di Ventimiglia(IM) si prostituivano: per una paghetta più ricca. Evidentemente attratte dall’eco del giro di baby-prostitute emerso nella Capitale, avevano deciso da circa un mese di esercitare anche loro questa professione.

Le tre minorenni adescavano clienti attraverso annunci su siti dedicati agli incontri e chiedevano tariffe dai 30 ai 50 euro per ogni prestazione, ma un potenziale fruitore dei loro servizi di 30 anni ha deciso di denunciarle. Così 5 persone sono finite nel registro degli indagati con l’accusa di sfruttamento della prostituzione minorile.

 

Redazione