Tv mostra volto di un testimone, sospeso processo a Pistorius

Pistorius in tribunale (Antoine de Ras/AFP/Getty Images)
Pistorius in tribunale (Antoine de Ras/AFP/Getty Images)

E’ proseguito anche stamattina, con la sospensione di qualche minuto legata al mancato rispetto di alcune regole da parte di una delle televisioni che segue le udienze, il processo a carico del campione paralimpico sudafricano, Oscar Pistorius, accusato di aver ucciso la fidanzata, la modella Reeva Steenkamp, al termine di un violento litigio, la notte di San Valentino dello scorso anno.

Il giudice Thokozile Masipa era stato avvertito della trasmissione di una foto di Michelle Burger, una delle testimoni chiave del processo, da parte di un’emittente televisiva, e ha sospeso momentaneamente l’udienza, in quanto sarebbe stata violata la norma che vieta di riprendere in volto un testimone durante la deposizione. Il giudice ha spiegato: “Prendo questa cosa piuttosto sul serio”; il processo è poi ripreso, ma la Masipa ha assicurato che per quanto avvenuto verranno presi provvedimenti.

La Burger, economista dell’università di Pretoria e vicina di casa di Pistorius, nella deposizione di ieri aveva reso delle dichiarazioni che mettono in crisi l’impianto difensivo dell’atleta paralimpico, il quale si è proclamato innocente, spiegando che si sarebbe trattato di un drammatico incidente. La testimone, invece, ieri ha spiegato di essere stata svegliata nel cuore della notte da “urla agghiaccianti di una donna” e solo in seguito di aver sentito quattro colpi di pistola, in ultimo di aver udito anche richieste di aiuto da parte di una voce maschile.

Redazione online