Arabia Saudita: “Costruiremo 200 moschee in Europa”

Arabia moschee Germania
(MOHD RASFAN/AFP/Getty Images)

L’Arabia Saudita continua a non avere alcuna intenzione di accogliere nemmeno un profugo all’interno dei propri confini. Pur essendo insieme ad altri Paesi del Golfo vicini alla Siria ed avendo le disponibilità economiche per farlo, non c’è assolutamente possibilità che ciò avvenga. Poche ore fa però l’Arabia ha fatto un altro tipo di offerta: contribuire a costruire 200 moschee in Germania. E’ questo l’aiuto che intende dare e forse non è proprio ciò che Berlino e altri governi europei auspicavano quando si chiedevano come mai Arabia Saudita, Qatar, Emirati Arabi, Bahrein e Oman non partecipavano all’accoglienza dei vicini profughi siriani.

Per ora la Merkel non ha fatto sapere la propria opinione in merito all’offerta saudita, ma molti osservatori fanno notare che probabilmente 200 nuove moschee sarebbero davvero troppe e darebbero quell’impressione di “invasione” che si sta in tutti i modi cercando di evitare. L’Arabia, in questi giorni sotto l’occhio del ciclone anche per aver censurato pesantemente Papa Francesco, si è forse sentita sotto pressione dato che soprattutto attraverso i social network le critiche arrivano copiose e quotidiane. La risposta che ha dato con l’idea delle moschee però potrebbe non essere vincente e fa un po’ effetto parlare di questa ipotesi proprio nel giorno del nono anniversario della morte di Oriana Fallaci, una scrittrice e giornalista che in tempi non sospetti aveva paventato il rischio non solo di un’invasione culturale dell’Islam in Occidente, ma aveva anche anticipato quello che oggi stiamo vivendo con l’Isis.

F.B.