I ghiacciai si sciolgono e l’orso muore …

Ecco cosa sta succedendo al Polo…orsi a rischio estinzione.
(Kerstin Langenberger, Facebook)

Una fotografia scattata in un’isola dell’arcipelago delle Svalbard nel Mar Glaciale Artico mostra  in modo crudo le conseguenze del fenomeno dello scioglimento dei ghiacci artici. Il riscaldamento globale e il clima impazzito stanno minacciando la sopravvivenza degli orsi polari, i più grandi mammiferi carnivori terrestri del pianeta. L’immagine catturata dalla naturalista Kerstin Langenberger  mostra il maestoso animale denutrito e spossato, che avanza con passo malfermo su un’esile lastra di ghiaccio. La fotografa tedesca ha pubblicato l’immagine su Facebook con un pungente commento. “Per turisti e fotografi la ragione principale per recarsi a Svalbard è quella di vedere gli orsi polari. A prima vista tutto è come è sempre stato, con una delle popolazioni di orso polare più facilmente accessibili del mondo fortemente protetta”.

La realtà però è ben diversa. “Mi sono resa conto che gli orsi in salute sono quasi esclusivamente i maschi che rimangono sulla banchisa tutto l’anno. Le femmine, al contrario, sono magrissime. Le mamme tendono a rimanere bloccate sulla terraferma e a perdere i cuccioli. Solo poche volte ho visto madri in carne con giovani altrettanto in salute. Spesso ho visto orsi terribilmente magri come l’esemplare che ho fotografato”. La fotografia apre gli occhi sulla situazione  in cui si trovano questi animali.

Lo scioglimento dei ghiacci artici sta fondendo letteralmente l’habitat degli orsi, obbligandoli a percorrere grandi distanze anche a nuoto in cerca di cibo. Questo disagio li costringe a lunghi  periodi di digiuno e stremati dalla fame e dalla fatica non riescono a sopravvivere. Secondo i dati raccolti dagli scienziati nella Baia di Hudson per ogni settimana di anticipo sulla fusione dei ghiacci gli orsi perdono dieci chili di peso, fanno difficoltà ad allattare i cuccioli e sono visibilmente in condizioni di salute precarie.

Una ricerca scientifica norvegese ha evidenziato anche come gli orsi stiano cominciando a cacciare e ad uccidere i delfini, un pasto che prima d’ora non aveva mai fatto parte della loro dieta. La specie si trova nella Lista Rossa della Iucn ed è stata classificata come vulnerabile.Secondo le stime infatti  dovrebbero sopravvivere in natura circa 20-25mila esemplari di orso bianco il cui futuro è sempre più a rischio.

B.R.